A Lesina, furto in un'abitazione e in un bar. Nei guai alcuni rumeni e un minorenne

Ultimi articoli
Newsletter

Fra settembre e ottobre, quest'ultimo non ancora concluso, raffica di arresti

A Lesina, furto in un'abitazione e in un bar
Nei guai alcuni rumeni e un minorenne

In tutto sono sei le persone arrestate. Alcune di loro aveva agito con
l'ausilio di auto rubate: per loro c'è una denuncia per ricettazione

Redazione Online

I carabinieri della stazione di Lesina
I carabinieri della stazione di Lesina

LESINA | Scavalca la recinzione di un’abitazione probabilmente per mettere a segno un furto. Ma lo trovano i carabinieri della stazione di Lesina che lo arrestano. Sono sei in tutto gli arresti effettuati nell’ultimo mese da parte dei carabinieri di Lesina. L’ultimo l’altra sera in via Giuseppe Verdi. Alla vista dei militari, il giovane ha tentato di fuggire assieme al suo complice. Insieme hanno tentato la fuga a bordo di una Fiat Punto, la quale è stata bloccata dopo un breve inseguimento. Appena bloccata l’auto, uno dei due è stato preso subito, mentre l’altro ha proseguito la fuga a piedi, nel tentativo di dileguarsi in mezzo alle campagne.

L’AUTO | La vettura era stata rubata la notte precedente dall’interno di un’autofficina di Deliceto. Per questo sono stati denunciati con l’accusa di ricettazione. Il primo giovane fermato si chiama Viorel Fudulu, cittadino rumeno di 19 anni, che dopo le formalità di rito è stato condotto nel carcere di Lucera. Altri due rumeni sono stati fermati ancora una volta dai carabinieri di Lesina a settembre: T. C., 21enne, e I. G. M., di 25 anni, sono stati sorpresi da una pattuglia mentre correvano con un’auto rubata a Campomarino, nel molisano, provincia di Campobasso. Questi ultimi avevano agito assieme ad un amico minorenne, denunciato alla procura della Repubblica presso il tribunale dei minori di Bari.

FURTO IN UN BAR | Infine, un altro episodio anche questo avvenuto a settembre, aveva portato all’arresto di tre giovani, fra i 19 e i 21 anni. Tentarono di entrare in un bar scassinando la porta d’ingresso. Una volta dentro portarono via dall’esercizio commerciale bibite e un impianto stereo. Ma anche per loro nulla da fare per l’intervento tempestivo dei carabinieri.

LESINA | Scavalca la recinzione di un’abitazione probabilmente per mettere a segno un furto. Ma lo trovano i carabinieri della stazione di Lesina che lo arrestano. Sono sei in tutto gli arresti effettuati nell’ultimo mese da parte dei carabinieri di Lesina. L’ultimo l’altra sera in via Giuseppe Verdi. Alla vista dei militari, il giovane ha tentato di fuggire assieme al suo complice. Insieme hanno tentato la fuga a bordo di una Fiat Punto, la quale è stata bloccata dopo un breve inseguimento. Appena bloccata l’auto, uno dei due è stato preso subito, mentre l’altro ha proseguito la fuga a piedi, nel tentativo di dileguarsi in mezzo alle campagne.
L’AUTO | La vettura era stata rubata la notte precedente dall’interno di un’autofficina di Deliceto. Per questo sono stati denunciati con l’accusa di ricettazione. Il primo giovane fermato si chiama Viorel Fudulu, cittadino rumeno di 19 anni, che dopo le formalità di rito è stato condotto nel carcere di Lucera. Altri due rumeni sono stati fermati ancora una volta dai carabinieri di Lesina a settembre: T. C., 21enne, e I. G. M., di 25 anni, sono stati sorpresi da una pattuglia mentre correvano con un’auto rubata a Campomarino, nel molisano, provincia di Campobasso. Questi ultimi avevano agito assieme ad un amico minorenne, denunciato alla procura della Repubblica presso il tribunale dei minori di Bari.
FURTO IN UN BAR | Infine, un altro episodio anche questo avvenuto a settembre, aveva portato all’arresto di tre giovani, fra i 19 e i 21 anni. Tentarono di entrare in un bar scassinando la porta d’ingresso. Una volta dentro portarono via dall’esercizio commerciale bibite e un impianto stereo. Ma anche per loro nulla da fare per l’intervento tempestivo dei carabinieri.

Sabato 6 ottobre 2012

© Riproduzione riservata

1670 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: